The Clock Tower Italian Wiki
Advertisement
Statua d'Oro
Golden_statue
Statua d'Oro
Scopo
Rende la gente pazza al solo contatto Far diventare pazzo George Maxwell
Luogo
Letto di Stephanie o sul tavolino del seminterrato di Casa Tate (Capitolo 1); Seminterrato, su un tavolo dietro la porta verde (Capitolo 3)
Apparizione
Clock Tower II: The Struggle Within

La Statua d'Oro, nota come la Bambola Gialla, è un oggetto di Clock Tower II: The Struggle Within.

Effetti[]

La statua d'oro è stata infettata da Allen Hale con una tossina dopo che esitò di utilizzare Alyssa per rovinare George Maxwell. Se qualcuno toccasse la statua, la tossina provocherebbe, inizialmente, un comportamento ostile e folle prima che si svilupperebbe in un istinto omicida, come nel caso di Stephanie Tate.

Storia[]

Non si sa molto della statua, salvo che Allen Hale l'acquistò o la scoprì all'interno della Tomba dei Maxwell.

Dopo che Allen disseppellì Lynn Maxwell (poi adottato e di nome Alyssa da lui) dalla Tomba dei Maxwell con Philip Tate, in un atto di gelosia per causare la rovina di George Maxwell, Allen ritiene che Philip abbia visto Alyssa e così aveva in mente di farlo tacere con la statua. La infettò impiantando una tossina al suo interno, che, al solo tocco, può far impazzire le proprie vittime. Allen ha poi dato la statua a Philip, sostenendo che possiede la 'Magia dei Maxwell', che egli poi nascose in un armadio nel suo seminterrato.

Prima di darla a Philip, visto che Allen esitò ad utilizzare Alyssa per vendicarsi di George Maxwell, mandò la statua a quest'ultimo, rendendolo un pazzo omicida.

Clock Tower II: The Struggle Within[]

Un giorno, Stephanie trovò la statua mentre stava giocando nel seminterrato. Poco dopo, iniziò a sviluppare un comportamento strano a causa del contatto con la statua e della tossina impiantata all'interno. Alla fine, prima degli eventi di gioco, ha presumibilmente portato la statua fuori dal ripostiglio e l'ha lasciata sul letto.

Capitolo 1[]

Mentre è in giro per la casa, Alyssa inizialmente trova la statua sul letto di Stephanie. Percependo la statua sia 'posseduta', Alyssa la tocca accidentalmente, 'scioccandola'.

Statueburn

La statua d'oro brucia

Dopo che Alyssa legge una lettera di Allen per Philip che riguarda la statua, ritorna nella stanza di Stephanie, ma vede che non c'è più (Philip l'ha presa poco prima).

Più tardi, trova Philip con la statua nel seminterrato. Egli racconta com'è iniziato il problema, quando Stephanie la trovò. Quando Alyssa chiede più informazioni, Philip, che sembra impazzito improvvisamente, tenta di strangolarla, lasciando cadere la statua.

Alyssa si libera dalla stretta e scappa nel corridoio. Entrando di nuovo nel seminterrato, la ragazza trova la statua d'oro sul tavolino. Philip, indebolito, supplica la nipote di bruciare la statua. Nella sala pranzo, proprio mentre stava per bruciare la statua, Stephanie interviene. Poiché Alyssa perde l'Amuleto, Bates prende il possesso della situazione accoltellando Stephanie con la sua stessa arma. Dopodiché, Bates raccoglie l'Amuleto, facendo riemergere Alyssa. Quest'ultima getta un accendino acceso nel caminetto e, bruciando la statua, Stephanie viene liberata dagli effetti della tossina.

Capitolo 3[]

Finegoldenstatue

Alyssa trova la Statua d'Oro in perfette conditioni

Mentre Alyssa/Bates vaga per il Memorial Pharmaceuticals Research Lab, dopo che lei/lui entra con la Key Card nella porta verde protetta nel seminterrato, si imbatte nella statua d'oro, la quale sembra intatta. Mentre Alyssa si chiede come sia arrivata lì, dal momento che l'ha bruciata precedentemente, Bates avrebbe pensato prima di borbottare, "... ho capito.".

Più tardi, dopo Allen spara a Maxwell per impedirgli di uccidere Alyssa, confessa di aver infettato la statua d'oro con la tossina per vendicarsi di Maxwell. La statua d'oro è stata poi presumibilmente distrutta nell'esplosione del laboratorio.

Galleria[]

Advertisement